Beowulf e il drago

Il drago è una creatura mitologica che ha sempre fatto parte dell'immaginario collettivo. Di solito, soprattutto nella rappresentazione occidentale, viene concepito come un enorme e mostruoso rettile, capace di sputare fuoco, con ali simili a quelle di un pipistrello, scaglie di lucertola o di serpente, corna e una lunga coda. Talvolta sono in grado di parlare il linguaggio umano e solitamente vivono molto a lungo.

La parola “drago” deriva dal greco δράκων (drakōn), che indicava un serpente di grossa taglia; il drago, infatti, in origine era essenzialmente un grande serpente dotato di caratteristiche particolari.

Queste bestie fantastiche compaiono nelle più svariate mitologie del mondo, e ogni cultura ha leggende e raffigurazioni diverse per tutti i mostri e le creature che sono stati raggruppati sotto l’etichetta di drago. Alcuni popoli li associano alla religione o li considerano delle divinità, per altri rappresentano le forze della natura e l’universo nella loro forma primordiale, altri ancora li ricollegano con la saggezza e la longevità, mentre nelle visioni più negative sarebbero il simbolo del male, del peccato e dell’avidità.

 

Conosci altri miti e leggende? Vuoi che aggiungiamo la tua mitologia preferita? Contattaci subito

 

 

 

Articoli Correlati: