Etimologia della parola Drago e di quelle ad esso associate come nascita o come significato: Drago, Dragone, Draconico, Dragonato, Indragare, Serpente Marino, Anfisbena e Viverna. Una guida in più per leggere meglio questo sito

 

 

Drago

Il pallone drago1- mostro favoloso immaginato come un enorme rettile alato, che vomita fuoco

2- persona che possiede qualità eccezionali, che riesce molto bene in qualcosa:
in matematica è un drago; a giocare a tennis è un drago; con il PC è un drago

3- (zoologia) soprannome di alcuni animali quali varano di Komodo, drago barbuto, drago d'acqua, drago volante e drago marino comune (Animali Realmente Esistenti vedi articolo)

4- (aeronautica) forma abbreviata di pallone drago


-> dal Latino dracõne (maschile), dal greco drácõn -ontos probabile derivazione di dèrkesthai "guardare", perché si credeva che questa creatura paralizzasse con lo sguardo 

  

 

Un archibugiere a cavalloDragone

1- mostro favoloso; drago

2- nel XV secolo, archibugiere a cavallo; più tardi, soldato di una specialità della cavalleria

3- imbarcazione a vela per regate, armata con randa e fiocco

-> dal Latino dracõne (maschile) "drago";
il significato "archibugiere, soldato" dal francese dragon, perché lo stendardo portava raffigurato un drago;
il significato "imbarcazione a vela" dall'inglese dragon (boat) "nave vichinga", probabilmente perché vi era effigiato un drago. 

 

 

Draconico

aggettivo (astronomia) si dice del periodo che intercorre tra due successivi passaggi della luna al suo nodo ascendente
-> derivante del Latino draco -õnis "drago" perché nell'astrologia araba l'orbita lunare era raffigurata come un drago.

 

Dragonato

aggettivo in araldica, si dice di animale che presenta coda di drago

-> derivante di dragone

 

Indragare

antico indracare: (di registro letterario) trasformarsi in drago | infierire come un drago:
L'oltracotata schiatta che s'indraca / dietro a chi fugge (Dante Alighieri Par. XVI, 115-116)
-> derivante di drago 

 

 

Serpente MarinoSerpente Marino

 

I serpenti marini sono enormi creature acquatiche presenti in molte mitologie. Di solito l'aspetto è di un mostro marino serpentiforme, con testa simile a quella di un drago senza orecchie. Questi animali, molto spesso feroci e distruttivi, terrorizzavano i naviganti dell'antichità.

collegamenti: vedi Leviatano -- Drago Marino -- I draghi nelle leggende dell'Antico Egitto --
Jörmungandr, iil nemico di Thor

 

 

VivernaViverna

La viverna è un drago che ha solo due zampe, non sputa fuoco, è di dimensioni inferiori, è dotato di una coda uncinata solitamente velenosa.

Molto utilizzato in araldica

collegamenti: vedi Drago Preistorico, vedi Contrada del Drago

 

   

Anfisbena

Anfisbena / Anfesibena

 

L'anfisbena è un drago munito di due teste (una posta al termine della coda). Può essere rappresentato con le ali e con alcune zampe (quindi più simile a un drago) oppure senza ali e zampe (quindi più simile a un serpente).

Secondo la mitologia greca l'anfisbena nasce dal sangue caduto dalla testa di Medusa tenuta da Perseo mentre volava sopra il deserto libico. Viene citata anche da Plinio il Vecchio e da Marco Anneo Lucano

 

 

 

AnfitteroAnfittero / Anfither

L'anfittero è un rettile mitologico descritto come un serpente-drago senza zampe ma munito di grandi ali. Quando ricoperto di piume viene definito serpente piumato.

collegamenti: vedi Amphithere Messicana (Dragologia)