Nei mesi di Maggio e Giugno del 2015 è stato pubblicato "Eleinda - La vita prima della Leggenda", prequel di "Eleinda - Una leggenda dal futuro". L'opera della scrittrice Valentina Bellettini è divisa in tre parti rappresentanti le tre stagioni (primavera, estate e autunno) che precedono l'arrivo del drago Indaco. I racconti sono visionabili gratuitamente tramite l'app per smartphone e tablet di Nulla Die e scaricabili in PDF da Google Drive.


Leggi l'articolo principale su Eleinda!

 

Trama di "Eleinda - La vita prima della Leggenda"

La copertina di Eleinda - La vita prima della LeggendaEleonora Giusti sta per diplomarsi. È uno degli ultimi giorni di scuola quando nella mensa si scontra con Vanessa Grande, una sua coetanea che è a capo di un gruppetto di “bulle”, ma da questo scontro, Eleonora riceve per errore l'invito alla festa post-diploma a casa di Vanessa; è l'occasione giusta per dichiararsi al suo compagno di scuola Andrea Tagli prima che le loro strade si dividano. La ragazza, infatti, pensa di trasferirsi da Verona a Milano per frequentare la facoltà di veterinaria all'università. Nel frattempo, nel romantico scenario di Verona, immaginando di trovarsi sul balcone di Giulietta, Eleonora fa una dichiarazione pubblica al suo Romeo-Andrea. In realtà, la timida ragazza non è nel pieno delle sue facoltà mentali perché le bulle le hanno somministrato superalcolici di nascosto, aggiungendo un additivo per nasconderne il sapore; quando la ragazza rinviene dopo essersi appisolata, scopre d'essere stata ingannata sia dalle bulle (che l'avevano accettata alla festa fingendo d'essersi riappacificate con lei) sia da Andrea, che svela d'essere impegnato proprio con Vanessa. Lo “scherzo”, però, non si limita a questo episodio: mentre la ragazza dormiva sotto gli effetti dell'alcol, Andrea le ha scattato delle foto compromettenti, poi photoshoppate, che fanno subito il giro della rete e dei social network. Eleonora si sente profondamente umiliata, tanto da non riuscire più a passeggiare normalmente per le vie della sua città, così, complice la delusione per la nascosta situazione sentimentale dei genitori, ora prossimi alla separazione, la ragazza si decide di cambiar vita per ricominciarne una nuova a Milano: trova un annuncio su internet per dividere le spese d'affitto con un certo Davide Guerra, il cui appartamento è in pieno centro storico; una comoda sistemazione per raggiungere la sua facoltà...

Quella primavera, Davide stava discutendo con la sua “toy-girl” riguardo ai vantaggi di avere una domestica in casa; così preso dalla cura di se stesso per pensare ai doveri casalinghi, e stuzzicato dalla prospettiva di aver sempre una donna in casa per soddisfare le sue voglie, pubblica un annuncio fin troppo esplicito a cui, però, nessuna risponde. Nel frattempo, Davide, che è anche un dipendente dell'azienda milanese European Technology, va al funerale del fondatore I, e qualche mese dopo, il giorno di ferragosto, partecipa a una riunione straordinaria dell'azienda senza prestare attenzione: la sua concentrazione è rivolta altrove, perché da quando ha cambiato il testo dell'annuncio per l'appartamento in affitto, una ragazza di nome Eleonora gli ha risposto. Una volta a casa, la contatta telefonicamente, e parlandoci capisce il malinteso: la ragazza ha letto “cercasi compagnia” anziché “compagna”. Tuttavia, dopo aver fatto una breve ricerca su internet e aver trovato delle sue foto osé, non si cura di chiarire e , anzi, le propone una spesa d'affitto così vantaggiosa che Eleonora non può rifiutare.

Alla European Technology, intanto, lo scienziato dottor Brandi prende il posto di I a capo dell'azienda. Dopo aver assistito freddamente (e cinicamente) al suo funerale, lo scienziato mette in atto quel piano che I gli stava impedendo di realizzare. Non si tratta solo di pavimentare il giardino e far costruire un'arcata nera che riporti i nomi dei dipendenti secondo una gerarchia basata sul sistema dei numeri romani (dove il dottor Brandi è ora il nuovo I), ma di dare il via alla cattura di Nessie e Champ per creare in laboratorio una specie segreta dei “Migliore amico”, molto diversa rispetto agli animali che lancerà in commercio. Queste creature saranno sue, e si tratta di draghi. Rivela la vera natura degli esperimenti in occasione della riunione straordinaria del 15 agosto, e poche settimane dopo, una di queste creature, ancora nell'uovo custodito all'interno della sua metallica incubatrice, sogna di volare nel cielo. Nel sogno, il cucciolo si vede adulto, e non è una creatura solitaria: sul suo dorso sente di trasportare un'umana, una ragazza di cui sembra riconoscere gli occhi. Lei lo sta chiamando “Indaco”...

In una zona isolata di Milano, nella frazione Villapace, il nonno Salvo e il nipote Alessandro sono costretti ad affrontare una serie di eventi che minacciano il futuro della loro fattoria: prima la fuga dello stallone, poi la perdita di alcune pecore, e per finire con l'improvviso incendio dell'uliveto. Sembravano episodi isolati, ma in realtà sono il tentativo del padre di Beatrice, la fidanzata di Alessandro, di convincerlo ad abbandonare la vita in campagna per soddisfare le esigenze ambiziose della figlia, ad esempio facendolo entrare come d'impiegato nella sua impresa. Quella primavera, Alessandro aveva litigato con Beatrice per i suoi impegni tra la fattoria del nonno e gli straordinari al bar; una vita faticosa e indegna, visto il poco guadagno dopo così tanto sforzo. Per questo motivo, la ragazza era arrivata a proporgli un ultimatum: Alessandro doveva scegliere tra il nonno Salvo, e lei. Dopo un'estate di “pausa di riflessione”, Beatrice si presenta a lui per confessare la colpevolezza del padre, assicurando però di non averne saputo nulla fino a poco tempo prima, e dichiarandosi estranea ai fatti. È ormai impossibile recuperare il loro rapporto, ma la ragazza rimedia ai danni economici e decide di fare un regalo ad Alessandro per farsi perdonare: la cavalla Lola attende nella stalla il suo nuovo proprietario, mentre Salvo propone ad Alessandro di trovarsi, la prossima volta, una bella e giovane contadina; un'amante della vita semplice.